Il Mare di Zarotti

Chi nasce al mare lo sente dentro. È un legame che dura per tutta la vita, e da quel mare, se può, cerca di non allontanarsi mai.
Siamo due fratelli, Felice e Alfredo. Da ragazzi a Vietri, dove siamo nati, di sera ci sedevamo a guardare le lampare che uscivano per la pesca delle acciughe. Piano piano si allontanavano dalla riva, poi stavano là, in mezzo al mare, dove c’è sempre la sensazione che il tempo scorra in maniera differente, e non si sa perché.
Così, dopo qualche anno, noi e le nostre famiglie, ci trasferimmo a San Marco di Castellabate; volevamo lavorare il pesce che a quei tempi, inizio anni ’70, era abbondante e i pescherecci arrivavano proprio lì, a San Marco dove si potevano salare le acciughe dal fresco nei barili di legno di ulivo, cosa che ne garantiva una qualità unica famosa in tutto il mondo.
Le acciughe, un cibo semplice, naturale dono del mare, cosi come le verdure, la frutta e il grano sono i doni della terra. Semplicità … una parola che ci appartiene e che non passerà mai di moda e che abbiamo trasmesso alle nostre figlie e ora ai nostri nipoti. Il frutto della nostra fatica: pescare, imbarilare, salare, stagionare e mettere sott’olio non è un ritorno alla natura è un costante rimanervi legati e credere in lei per non perderla mai di vista in ogni cosa che facciamo nella vita e nella nostra azienda.

Felice e Alfredo Scermino